i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Psicologia

a cura di Cinzia Riassetto

     
La timidezza: 
quanta è diffusa, come superarla, come accettarla.
 
 
 

La timidezza è un sentimento quasi normale nell’adolescenza, proviamo a pensarci... Tutti sanno che l’adolescente, quando sente di avere un problema, lo vive con estrema profondità senza riuscire tuttavia a contrastarlo, anche le cose apparentemente più banali: la statura bassa, il naso lungo...
Allo stesso tempo però, l’adolescente si sente dire che sta crescendo e che deve imparare a comportarsi “da grande”, ma tutto questo non è semplice per chi ha vissuto fino a quel momento senza grosse responsabilità! La cosa più ovvia che può quindi capitare è che si commettano degli errori, e nella paura di sbagliare trova terreno fertile il fenomeno della timidezza.
La timidezza nasce nella nostra mente, ce la portiamo dentro... ed è quindi lì che la dobbiamo vincere.

Ma come si supera la timidezza?
Intanto è necessaria una profonda motivazione al cambiamento: il timido deve volerlo. Poi, bisogna avere tanta pazienza, non si può ottenere il cambiamento da un giorno all’altro: ci vuole tempo.

Alcuni consigli per i timidi:
+ imparare a giudicare meno se stessi e non ricavare la propria stima dai giudizi degli altri;
+ imparare a parlarne: un modo efficace per tollerarle è quello di anticipare il proprio arrossire a chi sta ascoltando, magari farcendo il tutto con un po’ di autoironia;
+ in più ottimo consiglio per combattere la timidezza è quello di spostare l’attenzione su di sé dedicandosi agli altri, per evitare di vedersi al centro dell’attenzione altrui: condizione per eccellenza che in un timido ne scatena la timidezza;
+ riuscire a essere esperti in qualcosa, condizione che permette anche ai più timidi di parlare con sicurezza e di condividere con altri la propria conoscenza in merito;
+ è poi utile frequentare luoghi affollati per rendersi conto che le altre persone di lui neanche si accorgono: figuriamoci se si fermano a commentarlo!
+ In ultimo, parlare con altre persone timide aiuta a superare l’insicurezza, proprio per la possibilità di condividere il problema e gli stati d’animo che questa produce.
 

 
Vai agli articoli precedenti