i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Noi due

a cura di Dorina e Nicolino

 

Dio non opera se... 
 
 
 

“Dio non opera le cose sue in quelli che non hanno posta tutta la loro fede,speranza in Lui solo…” 
(dalla 2° lett. S. Girolamo)



8 febbraio?… Cosa è per noi due? una festa dedicata a S. Girolamo, la preparazione dei canti della messa, un impegno maggiore nel servizio in parrocchia, la mostra dei bambini delle case somasche sparse nel mondo, una cena con i poveri… o realizzando tutto questo ci chiediamo se i sogni di Girolamo possano valere anche per me e per noi domani o chissà proprio oggi?

Sognare come Girolamo significa ricercare lo stesso rapporto che lui aveva con Gesù…
E’ dalla fede in Dio, dai lunghi tempi di preghiera ricercati con il suo Signore che nasce la fiducia nell’uomo e la forza di farsi prossimo,prima dei più stretti e poi di altri.
Allora cosa significa aver fede per me, per noi? 

Può essere idea… tradizione… oppure stare con il nostro somasco preferito… o un tentativo di far risolvere a Lui i nostri problemi

Quante volte nelle tensione con i genitori, nei problemi della vita scolastica o del lavoro, nei “litigi di coppia”, nelle discussioni in gruppo ci siamo chiesti ma dov’è questo Dio… perché non interviene…oppure perché è faticoso vivere anche se prego anche se credo…?

Girolamo ci invita ancora oggi a fare dei nostri problemi un’occasione per… sognare per credere che la mia salvezza la mia pace e la mia realizzazione come persona e in coppia passeranno solo attraverso un cammino in cui a volte mi sembrerà di calpestare rovi altre di passeggiare tra i campi fioriti ma pur sempre mi troverò in terre preparate per noi dal Creatore.