i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Noi due

a cura di Dorina e Nicolino

     
Vuoi sposarti... a Cana? 
Maggio: contemplando Maria...

 
 
 

Chissà quante volte ci siamo sentiti chiedere dalla “nostra” lei o dal “nostro” lui, a scuola, dagli amici, o abbiamo sentito ascoltando le interviste TV ai VIP  “ Cosa è importante per la  vita”?

Tra le tante risposte dette o pensate c’era sicuramente l’amore.

Questa parola… suscita emozioni, sogni, speranze, magari ad occhi chiusi ascoltando la nostra canzone, immaginandoci con  lei o lui, immersi  nel non ancora… (speriamo non troppo programmato a tavolino).

L’ Amore: solo sogno o  progetto realizzabile?
Nulla è impossibile… a Dio.
Privilegiamo l’ASCOLTO  nella comunicazione di coppia?
L’annuncio di Maria a Cana “Fate quello che egli vi dirà” è per noi.
Una frase chiara, semplice, che non richiede tanti ragionamenti, ma solo fiducia, quella che Maria ha manifestato sempre verso il Suo Signore-figlio.

Quando ci sembra che le difficoltà siano più forti, quando l’amore che viviamo appare lontanissimo da quella progettato… Maria dice per noi a Gesù  “ Non hanno più vino ”.
E Lui continua a manifestare il Suo Amore.

Allora l’acqua, cioè la stanchezza della nostra umanità, del fare sempre le stesse cose,  l’incapacità di ringraziare Dio per il dono dell’altro, il tentativo di fuggire le croci del quotidiano, si tramuteranno nel Vino della  gioia di vivere  la presenza dell’altro.

Iniziando e finendo ogni giornata nella preghiera ricorderemo negli impegni  che siamo sempre in Tre.
 “Il Signore vuole servirsi di noi affaticati, tribolati, afflitti….” (S. GIROLAMO EMILIANI)

 Allora , solo allora, l’amore non è solo  una parola ma la Parola.